Cerca una parola
Cerca

L'Oratorio

Sei in: Home » scheda news
News

Avviso

PossibilitÓ recupero spese sostenute per vaccino antinfluenzale e tamponi
   Segnaliamo per coloro che hanno effettuato privatamente la vaccinazione antinfluenzale e i tamponi Covid-19 (entro il 30.06.2020), la possibilità di richiedere l'indennizzo per le spese sostenute.   I rimborsi per chi ha effettuato privatamente la vaccinazione antinfluenzale A seguito del provvedimento approvato dalla Giunta regionale (DGR 4048 del 14.12.2020), i cittadini ‘fragili’ delle fasce target (soggetti di età pari o superiore a 65 anni, soggetti fragili, operatori sanitari e altri soggetti addetti a servizi pubblici di primario interesse collettivo, donne in gravidanza, donatori di sangue, personale che per motivi di lavoro è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani), che hanno effettuato privatamente la vaccinazione antinfluenzale possono chiedere il rimborso. L’indennizzo è pari a 32 euro complessive.   Per accedere al rimborso i cittadini che hanno fatto il vaccino privatamente dovranno rivolgersi all’ATS territoriale di competenza a cui andrà presentata la ricevuta del pagamento effettuato. Necessaria anche l’autocertificazione che attesta l’appartenenza alla ‘fascia target’ della popolazione.     Rimborso spese per l’effettuazione di tampone molecolare a seguito di test sierologico risultato positivo Per i cittadini che, prima dell'approvazione della DGR 3226 del 30 giugno 2020, avevano già effettuato il tampone a seguito di uno screening sierologico con esito positivo, il costo sostenuto potrà essere rimborsato nei limiti di cui alla DGR n. 3132/2020.  L'indennizzo è previsto fino ad un massimo della tariffa riconosciuta dal SSN di euro 62,89 e correlato prelievo microbiologico di euro 2,90 per un totale complessivo di euro 65,79.   La Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia, con nota del 18/12/2020, ha definito la procedura unica per il riconoscimento del rimborso. La domanda deve essere presentata all'ATS di riferimento su apposito modulo.     Segnaliamo infine che con delibera n. 4184 del 30.12.2020 è stato approvato il rinnovo dell'esenzione con codice D97 per tutto il 2021. Tutti coloro che hanno avuto il Covid continueranno a non pagare il ticket e a fruire quindi dell'esenzione, per esami e visite di accertamento dovute alla malattia, fino al 31.12.2021.