Cerca una parola
Cerca
Servizi dell'ufficio

Chiesa di San Cristoforo

Il Comune
Settore Amministrativo Contabile
SEPARAZIONE /DIVORZIO
Valuta questo servizio
e aiutaci a migliorarlo
Q
Cos'è

Con l'entrata in vigore del Decreto legge n. 132/2014 convertito con Legge 162/2014 in alternativa alle procedure giudiziali previste dal codice civile in caso di separazione e dalla legge 898/1970 in caso di divorzio, è possibile per i coniugi che intendano separarsi o divorziare consensualmente negoziare tra di loro un accordo con l’assistenza di almeno  un legale per parte o se sussistono determinate condizioni sottoscrivere tra di loro un accordo di separazione o di divorzio innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile.

Sia l’accordo raggiunto a seguito di negoziazione assistita da avvocati, sia l’accordo sottoscritto innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile sono equiparati ai provvedimenti giudiziali che definiscono i procedimenti di separazione personale, di cessazione degli effetti civili o di scioglimento del matrimonio, di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

Cos'è utile sapere

SEPARAZIONI E DIVORZI CON L'ASSISTENZA DELL'AVVOCATO

L’art. 6 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/11/2014, la convenzione di negoziazione assistita da almeno un avvocato per parte per le soluzioni consensuali di separazione personale, di divorzio e di modifica delle condizioni di separazione o di divorzio.

I presupposti per la proposizione della domanda di divorzio sono i tempi dettati dall'art. 1 della Legge n. 55/2015.

La procedura prevede che l’accordo:

debba essere munito di nulla osta rilasciato dalla Procura della Repubblica in caso di

  • in assenza di figli;
  • in assenza di figli minori;
  • in presenza di figlio maggiorenne autosufficiente non portatore di handicap grave;

 

debba essere munito di un’autorizzazione rilasciata dalla Procura della Repubblica (previa valutazione dell’interesse dei figli) in caso di

  • presenza di figli minori;
  • figli maggiorenni portatori di handicap grave;
  • figli maggiorenni non autosufficienti;

 

L’avvocato, una volta ottenuto il nulla osta o l’autorizzazione da parte del P.M., dovrà trasmettere l’accordo entro 10 giorni al comune di:

  • Celebrazione del matrimonio in forma civile
  • Celebrazione del matrimonio in forma religiosa
  • Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)

L’accordo da inoltrare al Comune di Meleti  potrà essere inviato dall'avvocato, previa apposizione della sua firma digitale, via pec al seguente indirizzo: pec@comunemeleti.casellapec.info

La Convenzione sara' trasmessa con allegata lettera di trasmissione a firma congiunta di entrambi gli avvocati.

 

SEPARAZIONI E DIVORZI INNANZI ALL'UFFICIALE DI STATO CIVILE

L’art. 12 della Legge n. 162/2014 prevede, a decorrere dall’11/12/2014, la possibilità per i coniugi di comparire direttamente innanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio.

L’assistenza degli avvocati difensori è facoltativa.

Competente a ricevere l’accordo è il Comune di:

  • Celebrazione del matrimonio in forma civile
  • Celebrazione del matrimonio in forma religiosa
  • Trascrizione del matrimonio celebrato all’estero (da due cittadini italiani, o da un cittadino italiano e un cittadino straniero)
  • Residenza di uno dei coniugi
Requisiti

CONDIZIONI PER LA SOTTOSCRIZIONE DELL'ACCORDO INNANZI ALL'UFFICIALE DI STATO CIVILE

Tale modalità semplificata è a disposizione dei coniugi solo quando NON vi siano figli minori o figli maggiorenni portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti.

Inoltre:

  • L’accordo non potrà contenere patti di trasferimento patrimoniale: nell’accordo verrà unicamente indicato che si perviene alla separazione ovvero al divorzio.
  • I presupposti per la proposizione della domanda di divorzio sono i tempi dettati dall'art. 1 della Legge n. 55/2015.

Attenzione: la Legge n. 55 del 3/5/2015 ha introdotto il cd. DIVORZIO BREVE, per cui la domanda di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio, può essere presentata quando siano trascorsi  almeno dodici mesi dall'avvenuta comparizione dei coniugi innanzi al presidente del tribunale nella procedura di separazione personale e da sei mesi nel caso di separazione consensuale, anche quando il giudizio contenzioso si sia trasformato in consensuale, ovvero dalla data certificata nell'accordo di separazione raggiunto a seguito di convenzione di negoziazione assistita da un avvocato ovvero dalla data dell'atto contenente l'accordo di separazione concluso innanzi all'ufficiale dello stato civile. 
I cittadini che vogliono divorziare i Comune dovranno esibire copia della sentenza di separazione o del decreto di omologazione per permettere la verifica del decorso dei requisiti di legge.

Le norme sullo scioglimento si applicano anche alle unioni civili fra persone dello stesso sesso: non è richiesto, però, il trascorrere di un precedente periodo di separazione come nel matrimonio.
 

Come fare

LE FASI DELL'ACCORDO

·          Compilare il modello con le dichiarazioni sostitutive di certificazione  ed inviarlo all'ufficio di stato civile del Comune di residenza di uno di loro, oppure del Comune di celebrazione del matrimonio (civile o religioso con effetti civili)  disponibile presso l'Ufficio di stato civile;

·         prenotazione di appuntamento presso l'Ufficio Matrimoni dello Stato Civile muniti di documenti di identità;

  • il giorno dell’appuntamento, che sarà comunicato dall'ufficio di Stato civile per  sottoscrivere l'accordo di separazione o divorzio alle condizioni fra loro concordate, entrambi i coniugi si dovranno presentare innanzi all’Ufficiale di Stato Civile personalmente e congiuntamente - con l'assistenza facoltativa di un avvocato - ;
  • dovrà essere versato un diritto fisso pari a euro 16,00;
  • entrambi i coniugi dovranno altresì presentare, debitamente compilata, la dichiarazione sostitutiva di certificazione ;
  • nello stesso giorno verrà redatto l'accordo che sarà sottoscritto dalle parti;
  • l’Ufficiale dello Stato Civile deciderà poi con i coniugi una data per un nuovo appuntamento (da fissare oltre i 30 giorni dalla firma dell'accordo);
  • nel giorno prestabilito entrambi i coniugi si dovranno ripresentare innanzi all'Ufficiale di Stato Civile per confermare o meno l'accordo sottoscritto;
  • la conferma dell'accordo farà decorrere gli effetti della separazione o divorzio dalla data della sua prima sottoscrizione;
  • la mancata comparizione equivarrà a mancata conferma dell’accordo.

Modifica delle condizioni di separazione o divorzio

Le parti possono procedere davanti all'ufficiale dello Stato civile anche a modificare le condizioni di separazione o divorzio già raggiunte in precedenza. 
Anche in questo caso le parti dovranno rendere la dichiarazione personalmente, con l'assistenza facoltativa di un legale e sottoscrivere l'accordo modificativo. Il procedimento è analogo a quello previsto per la separazione e il divorzio e valgono gli stessi limiti e condizioni, ma non è prevista la seconda comparizione per la conferma dell'accordo, il quale è dunque immediatamente efficace. 
In quanto tempo

Prenotazione appuntamento

I^ fase: entro 15 giorni dalla richiesta con sottoscrizione immediata dall'accordo appuntamento 

II^ fase-conferma accordo: oltre i 30 giorni dalla firma dell'accordo oltre i 30 giorni dalla firma dell'accordo.

Validità del documento
Diritto fisso pari a € 16,00.
Modulistica
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA RICHIESTA di SEPARAZIONE PERSONALE


scarica pdf scarica pdf [185 Kb]
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER MODIFICA CONDIZIONI DELLA SEPARAZIONE PERSONALE


scarica pdf scarica pdf [265 Kb]
DICHIARAZIONE SOSTITUIVA PER RICHIESTA DI SCIOGLIMENTO / CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO


scarica pdf scarica pdf [271 Kb]
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER SCIOGLIMENTO UNIONE CIVILE


scarica pdf scarica pdf [139 Kb]
DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA PER MODIFICA CONDIZIONE SCIOGLIMENTO / CESSAZIONE DEGLI EFFETTI CIVILI DEL MATRIMONIO


scarica pdf scarica pdf [266 Kb]
RICHIESTA TRASCRIZIONE CONVENZIONE ex_art._6_legge_162


scarica pdf scarica pdf [63 Kb]
normative
Legge dello Stato 55/2015 
Disposizioni in materia di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio nonché di comunione tra i coniugi.


scarica  legge6maggio2015n55_divorziobreve_6894_1449 scarica legge6maggio2015n55_divorziobreve_6894_1449 [86 Kb]
Circolare Ministeriale 6/2015 
Articoli 6 e 12 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132 — Chiarimenti applicativi.


scarica 4 Circolaren.6-2015_6894_1448 scarica 4 Circolaren.6-2015_6894_1448 [83 Kb]
Circolare Ministeriale 19/2014 
Adempimenti degli ufficiali dello stato civile ai sensi degli articoli 6 e 12 del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 132, recante misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in materia di processo civile, convertito,con modificazioni, dalla legge 10 novembre 2014, n. 162.


scarica Circolaren.19-2014_divorziincomune_6894_1443 scarica Circolaren.19-2014_divorziincomune_6894_1443 [363 Kb]
Decreto Legge 132/2014 
"Misure urgenti di degiurisdizionalizzazione ed altri interventi per la definizione dell'arretrato in materia di processo civile"


Orario settimanale Mattino Pomeriggio
lunedi'10.00 - 12.00 -
martedi'10.00 - 12.00 -
mercoledi'10.00 - 12.00 -
giovedi'10.00 - 12.00 -
venerdi'10.00 - 12.00 -
sabato - -

Valuta questo servizio
e aiutaci a migliorarlo
Q